Storia del Parmigiano-Reggiano

Quando si dice che il Parmigiano-Reggiano è da almeno otto secoli un gran formaggio, non si afferma soltanto la sua antica origine, ma anche il fatto che esso è oggi esattamente com”era fatto allora: con lo stesso aspetto e la stessa fragranza; fatto allo stesso modo, negli stessi luoghi, con i medesimi e sapienti gesti rituali.

Nasce nella zona reggiana di Bibbiano, che fino al 1830 appartenne alla diocesi di Parma.

Quando si parla di otto secoli ci si riferisce a testimonianze storiche che affermano come già nel 1200-1300 il Parmigiano-Reggiano avesse raggiunto quella caratteristiche che si sono conservate fino ai nostri giorni. Il che significa che esso ha sicuramente origini molto più antiche.

La denominazione “Parmigiano-Reggiano” è tutelata da una legge specifica ed è riservata esclusivamente alle produzione nella zona di origine.

La storia recente del Parmigiano-Reggiano ha i suoi capitoli importanti; è la storia di come i circa 650 piccoli caseifici artigianali della zona tipica (che rappresentano circa diecimila produttori di latte) abbiano ottenuto il riconoscimento della legge alla loro determinazione di conservare inalterato il metodo di lavorazione e l”altissimo livello qualitativo del prodotto; di come la garanzia di genuinità del Parmigiano-Reggiano sia oggi assoluta, in forza di norme precise, applicate con rigida autodisciplina di conformità e con rigoroso controllo.

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, anche di terze parti per fini statistici. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso. Ulteriori informazioni.